Il progetto Derris, l’esperienza “resiliente” di Milano e la voce delle piccole e medie imprese torinesi. Un progetto europeo LIfe (www.derris.eu) che vede l’impegno di Unipol Assicurazioni e una serie di città italiane con capofila Torino, sta arrivando alla fase finale e presenta i primi significativi risultati, in particolare per l’azione di consapevolezza trasmessa alle Piccole e Medie Imprese. Si stima, infatti, che il 90% delle PMI che interrompono la produzione per più di una settimana a causa di disastri naturali, falliscano entro un anno. Il progetto ha dato l’opportunità di svolgere una prima analisi di vulnerabilità che ha fatto emergere come il territorio sia effettivamente interessato da mutamenti climatici importanti, soprattutto in termini di ondate di calore, periodi di siccità, aumento delle precipitazioni e della loro intensità ed eventi estremi. Abbiamo raccolto le risposte alle nostre domande dalla voce dei diversi protagonisti: Marjorie Breyton, Project Manager del Gruppo Unipol, ci spiega in cosa consiste il progetto Derris e quali sono stati i principali ostacoli incontrati, Piero Pelizzaro, Chief Resilience Officer del Comune di Milano, racconta l’esperienza della metropoli lombarda nell’adattamento al climate change tanto nel lungo quanto nel breve termine, infine Silvia Marenco (SIMET Srl) e Marco Giardina (ZAYON Srl) rendono concreto il valore della consapevolezza per le PMI. Progetti come questo aiutano la formazione di una cultura del rischio dove la comunicazione riveste un ruolo tanto prezioso quanto ancora sottovalutato. Per approfondimenti clicca QUI e QUI.    ]]>