Universal Robots conferma Amapola come partner di comunicazione per il 2020

Feb 3, 2020

Per il quarto anno Amapola accompagnerà Universal Robots Italia nella strategia e nelle iniziative di comunicazione integrata

Il 2020 apre con una conferma della expertise di Amapola nella gestione delle relazioni esterne nel settore dell’automazione industriale: si rinnova infatti la partnership tra l’agenzia e Universal Robots, filiale italiana dell’azienda danese leader di mercato nel settore della robotica collaborativa.

Amapola ha iniziato ad affiancare il cliente dal 2017, elaborando la strategia e il piano di media relations per far conoscere l’impresa in Italia e veicolare il lancio dei nuovi prodotti; per il 2020 i progetti coordinati da Amapola includono nuove aree di intervento, con l’obiettivo di garantire ulteriore sinergia tra le iniziative di comunicazione e far crescere reputazione e opportunità di business per Universal Robots sul mercato italiano.

La strategia omnichannel curata dall’agenzia include la pianificazione advertising, il social media management, la produzione di contenuti (per letteratura e demo di prodotto, strumenti di marketing, book e blog aziendale), le media relations nazionali e le digital PR (in coordinamento con la sede centrale danese), il coordinamento e il presidio degli eventi e i lanci di prodotto. Per queste ultime due iniziative on field, Amapola realizzerà reportage, interviste e showreel, attivando la propria unit di produzione video in-house.  Lo scorso anno Amapola ha accompagnato Universal Robots in 6 fiere e 18 eventi, realizzando 26 clip video.

La comunicazione per le imprese dell’industria manifatturiera è uno dei nostri ambiti di specializzazione – commenta Alberto Marzetta, partner di Amapola – Siamo fieri dei risultati ottenuti nel 2019 e di poter continuare ad affiancare Universal Robots nella comunicazione dei progetti di robotica collaborativa, ovvero l’eccellenza e il futuro sostenibile dell’automazione industriale.

I risultati confermano il successo della collaborazione, con una crescita dei KPI di visibilità dell’azienda anno su anno: pubblicazioni (oltre 400 all’anno) interviste (26 realizzate nel 2019), insieme a 6 fiere e 18 tra eventi e workshop.